Per la vendita alle imprese

Cambio gomme in arrivo:

fatevi trovare preparati!

Cambio gomme

Hai mai pensato a quanto sia importante sostituire gli pneumatici nel succedersi delle diverse stagioni?

In breve lo possiamo riassumere con tre parole: sicurezza, guidabilità, efficienza.

Lo pneumatico stagionale (estivo/invernale) infatti è studiato appositamente per reagire al massimo delle prestazioni nelle condizioni specifiche in cui verrà utilizzato.

Facciamo caso ad esempio all’intaglio triplo longitudinale dello pneumatico estivo, che lo rende più performante e adatto ad affrontare fenomeni quali acquaplaning; mentre gli intagli sulle tacche dei nostri pneumatici invernali ci assicureranno un’ottima presa anche su asfalto freddo e strati di neve.

Altro dettaglio fondamentale che li differenzia è la carcassa, più rigida in estate, mentre su quelle invernali è più morbida ed elastica.

Lo pneumatico specifico inoltre, dopo una spesa iniziale, ci garantisce, il più delle volte, una durata superiore rispetto ad un 4 stagioni.

Molto importante è tuttavia, capire l’esigenza e l’utilizzo che il cliente finale ne farà. Se egli prediligerà percorsi cittadini, e solo per pochi giorni la settimana, probabilmente non avrà senso effettuare due cambi gomme all’anno, ma converrà prediligere un "all season" - al contrario di una persona che abita in montagna o viaggia spesso per lavoro. 

Fondamentale è verificare il codice di velocità sugli pneumatici invernali, che è composto con le lettere della seconda parte dell’alfabeto anglosassone, e che fa riferimento all’indice di velocità massima che possono sopportare, e quindi scegliere quello più adatto al nostro veicolo.

Importante è anche la conoscenza dei sensori TPMS, che sulle auto nuove è di serie, di conseguenza dobbiamo fare i conti con una valvola che rileva la pressione del nostro pneumatico e dialogando con il CdB in tempo reale lo trasmette a video. In caso di foratura o improvviso calo di pressione verremo avvertiti da un segnale acustico.

Il cambio degli pneumatici modifica anche, in parte, la nostra percezione alla guida, più scattante e rigida in estate, mentre diventa più morbida e rumorosa in inverno (a parità di cerchio e misura di pneumatico).

Da verificare è la pressione che in inverno può subire variazioni: preferiamo quindi aumentarla di 0,2 bar.

Lo stoccaggio invece svolge un ruolo molto importante nel preservare la qualità del nostro pneumatico.

Tieni a mente che è fondamentale posizionare il cerchio con gomma in un luogo asciutto e lontano da fonti di calore, possibilmente non a contatto diretto con il pavimento, magari preferendo un supporto specifico. Importante è posizionarle una sopra l’altra, con la parte esterna dello stesso, verso l’alto e non in posizione verticale. Discorso inverso vale invece per la gomme senza cerchio, che vanno preferibilmente posizionate in verticale nelle stesse condizioni ambientali degli altri.

 

Vi ricordiamo che è possibile montare gli pneumatici invernali dal 15 ottobre al 15 novembre:

 

Buon cambio gomme!

 

torna alla miniature